Tu sei un libro

Tu sei un libro

Tu sei un libro che non finirò mai di leggere

non un capriccio

né una fuga d'estate

tu sei il mio amore sorpreso

irriverente, difficile, avvincente, arrabbiato

tu sei il vuoto dentro me

troppi spazi nel mio cuore portano il tuo nome

nei vizi dell'emozione e dei difetti

tu sei la sensualità che esplode

il piacere che non ho provato prima

il movimento esaltante dei tuoi fianchi

tu sei la disperazione e l'incanto

tu sei la lama che taglia il tempo, la nuvola in cui nascondermi

l'onda lunga dei miei segreti

tu sei il mio sguardo allo specchio, il liquido nel mare e il grido di dolore

tu sei il fiato che manca al mio cuore

tu sei l'ostinazione di averti

tu sei la porta chiusa che prenderei a calci

la mia rabbia e la mia poesia

tu sei il dispetto della ragione

la nebbia a primavera

tu sei un errore del destino

che vuole consumarsi nel silenzio.